Madama Butterfly

un’occasione per riflettere sul ruolo della donna

In “OPERA Shot - Madama Butterfly” si viaggia per mare fino al lontano e pittoresco Giappone, tra geishe e giardini di ciliegio in fiore.

E’ proprio in uno di questi magnifici giardini che vediamo apparire la nostra protagonista:Madama Butterfly, la geisha più bella di Nagasaki.
È bella Butterfly, con la sua pelle bianca da bambolina, è delicata come una farfalla e, nonostante i suoi sedici anni, i suoi pretendenti e clienti sonogià decine e decine.

La leggiadria e l’eleganza di Butterfly conquistano anche il cuore di un ufficiale degli Stati Uniti d’America, l’ufficiale Pinkerton, che farà di tutto per averla in sposa.

Le nozze hanno luogo, ma poco dopo Pinkerton parte per tornare negli Stati Uniti. Promette alla sua dolce sposa che tornerà, ma si sa come sono gli ufficiali americani, per loro sposarsi in Giappone è quasi un gioco, un’attrazione turistica, ed è probabile che Pinkerton non torni mai più.

O almeno questo sostiene Goro, l’arcigno e crudele Nakodo di Nagasaki.

Ma la piccola Butterfly è pronta ad aspettare Pinkerton per anni e così continua a vivere nell’attesa di un suo ritorno. Accanto a lei, a farle compagnia, rimane soltanto l’amata domestica Suzuki, che anche se ricorda il nome di una famosa moto, è in realtà una donnina minuta e combattiva (il vero personaggio comico della nostra storia).

Riuscirà Butterfly a ricongiungersi a Pinkerton o sarà destinata alla titanica sofferenza di una vita senza amore?

Madama Butterfly è un’occasione per riflettere sul ruolo della donna in una società che la vorrebbe solo madre e moglie, è una critica velata(ma non troppo) al sistema imperiale MADE IN USA, ma è anche una fragile storia d’amore, commovente e appassionante, che non rinuncia ad attimi di comicità epuro divertimento.

Seguendo le vicende di questi personaggi, lo spettatore si sentirà trasportato in un Giappone esotico e senza tempo, sentirà il suo cuore tremare davanti alle bellissime parole di Butterfly nella celebre aria “Un bel dì vedremo” e si farà stendere a colpi di karate dall’indomabile Suzuki, il tutto in un’oretta di godurioso intrattenimento e musica!

MADAMA BUTTERFLY (70 minuti)

di e con StefanoIagulli

PROSSIMI APPUNTAMENTI

No items found.

COMMENTI DEL PUBBLICO

No items found.

In hac habitasse platea dictumst. Mauris orci elit, fermentum sed sollicitudin sit amet, imperdiet a nibh. Maecenas varius dui quis turpis tincidunt porta.

Nome e Cognome
No items found.

LASCIA UNA TUA RECENSIONE

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Vivamus iaculis porta pretium.

Grazie! Abbiamo ricevuto il tuo commento!
Oops! Qualcosa è andato storto nella compilazione del form